Thursday, September 25, 2014

Lettera aperta ad una guida straordinaria (settembre 2014)

"Caro Yair…

Ci sono viaggi dopo i quali non si è più gli stessi.
Proprio un anno fa arrivai per la prima volta a Tel Aviv, carica di entusiasmo e di interesse per la terra a cui mi stavo accostando, ricca di storia, cultura, spiritualità. Ad attendermi, una lettera con il nome della guida che avrebbe accompagnato il nostro piccolo gruppo: Yair Nabet. Già solo leggere il tuo nome accese la mia curiosità, la speranza fiduciosa che avrei incontrato una persona preparata, competente, responsabile.
L’indomani avrei scoperto rapidamente che le mie aspettative erano state ampiamente superate, sia per il paese meraviglioso che stavo poco per volta iniziando a scoprire, sia per la tua vasta cultura e spiccata sensibilità.

Di quel primo viaggio in cui mi sono innamorata di Israele ho già scritto un pensiero al mio ritorno lo scorso anno… ma sono seguiti altri viaggi con te, durante i quali hai accompagnato me sola, facendomi sentire sicura, programmando insieme una traccia di percorso in cui come sempre inserisci siti in più, ulteriori luoghi d’interesse, con estrema disponibilità; con la tua profonda conoscenza allacci collegamenti storici, religiosi, offri spunti di riflessione e possibilità di confronto; a volte fai sorridere con il tuo fine umorismo.

Penso agli itinerari che abbiamo percorso insieme…
… nel Negev: Tel Be’er Sheva, Avdat, le forze della natura nell’enorme Makhtesh Ramon, il Parco Timna, nel cui scenario si trovano le miniere di rame utilizzate dagli Egizi e il modello del Tabernacolo… fino in Giordania, Wadi Rum e le meraviglie di Petra.
E dopo il deserto, i paesaggi completamente diversi e per me ancora più affascinanti di Galilea e Alture del Golan, in un percorso tra storia, archeologia e passeggiate nei boschi di cui mi sembra ancora di sentire il suono dell’acqua e il profumo dei fichi. Da Tiberiade abbiamo potuto esplorare il nord: Kokhav Hayarden e la fortezza di Belvoir, lo stupendo parco Gan HaShlosha, Megiddo e le sue stratificazioni, il Monte Tabor e la Basilica della Trasfigurazione, Tzipori e i suoi bellissimi mosaici, la sinagoga di Bet Alpha, le spettacolari grotte di Rosh HaNikra, Bar’am, il pittoresco villaggio druso di Peki’in, le riserve  di Tel Dan e Banias, la vista dal Monte Bental nel Golan, la cascata HaTanur, l’impressionante necropoli ebraica di Bet She’arim… Tornando nelle magnifiche Akko e Safed mi hai portato alla scoperta di posti incantevoli che ancora non conoscevo.

Ho la mente colma delle immagini di tutti questi luoghi meravigliosi… dei profumi, dei sapori, del calore del sole sulla pelle…
So che se mi sono innamorata d’Israele è merito tuo, della tua cultura, del modo e dell’entusiasmo con cui mi hai mostrato ogni luogo nei suoi dettagli e mi hai fatto apprezzare la bellezza intorno a me.

Grazie di tutto… e spero di tornare presto.


Francesca Strada"

Monday, April 7, 2014

Lettera di ringraziamento (gennaio 2014)

Ecco un gentile messaggio di ringraziamento che ho ricevuto:

"Buona sera Yair,
siamo appena rientrati da Israele. Siamo stati insieme il 30 dicembre ed il primo gennaio 2014. Abbiamo passato due giornate meravigliose. Questo non solo per la bellezza indiscutibile dei luoghi; siamo tutti d'accordo in famiglia (mio marito, i miei figli ed io) nel dire che la tua gentilezza, simpatia, ma soprattutto la tua preparazione li ha resi indimenticabili!
Grazie di tutto, non perderemo l'occasione di consigliare a chiunque dovesse recarsi in Israele di rivolgersi a te.
Complimenti e tantissimi auguri di ogni bene.

Simonetta e fam."

Thank You Letter (October 2013)

Here is a thank you letter I was forwarded to by an agency:

"Yair,

Read what I received from Pr. B........,
After, Dr. .....t confirmed on another mail.
So thanks again!

On a personal level, my wife and I would like to thank you for the thoughtfulness and care with which you organised our post congress tour. We enjoyed a truly wonderful 3 days, visiting numerous fascinating sites which were brought to life by our most knowledgeable, friendly and good humoured guide Yair, whose encyclopaedic understanding of all aspects of the social, political and biblical history of Israel were awesome. His commentary, perfect weather and most comfortable accommodation, together with yet more delicious local food, all combined to ensure that we had a most memorable and educational time. The hotel in Tiberias was a particularly pleasant base from which to explore the northern region of the country and both Helen and I are now convinced that we shall need to return to Israel one day".


Review on Yahoo!Groups (April 2010)

This is a review recommending me on Yahoo!Groups:

"Tour guide - Italian, French, English, Hebrew

Hi,

I occasionally see people on the list looking for a tour guide and can recommend a certified guide who lives in the area (Regavim).

His name is Yair Nabet and his contact numbers are:
050-7892277   054-7401309

I had received good recommendations for him and hired him when relatives came for my daughter's wedding.

They spent six or seven days with him and were very pleased - thought he was a good guide and also pleasant to be with.

His car seats six (not counting the driver). He guides about history, all three major religions, etc. in French, Italian, English, and Hebrew.

Hope this may be helpful to someone.

Yael".




Thank You Letter (June 2013)

This is a kind thank you letter I received on June 9, 2013:

"Yair,

Mom (Barbara), Karla and I had a fantastic four days with you and wanted to thank you again for your hospitality, educating us about Israel, the region, history, politics and of course The Bible, and making so much effort to please us / make sure everything went very well. We are also glad to have become friends and hope that you might have a reason to visit the US again so we can invite you to our home.

Thank you again for everything, your new friends

Barbara, Karla and Brian"

"Yair un'ottima guida" (recensione gennaio 2013)

Proseguo con la pubblicazione di recensioni che ho ricevuto:

"Abbiamo conosciuto una guida professionista autorizzata parlante italiano, Yair Nabet, con la quale abbiamo concordato il percorso di viaggio e i siti da visitare.

La nostra guida ci ha suggerito anche gli alberghi dove alloggiare. Essendo noi viaggiatori indipendenti, avevamo già alcune idee. Con il suo aiuto però abbiamo scelto di confermare le prenotazioni tramite lui direttamente sul posto.
Siamo partiti, io e mio marito e due dinamiche 82enni al seguito.
Yair è stata una piacevolissima compagnia, si è rivelata una persona estremamente competente e disponibile, sempre attenta alle nostre esigenze, cordiale e simpatico e soprattutto puntuale ed affidabile.
Parla un fluente italiano e quindi, nonostante la gran quantità d'informazioni da incamerare, non ci è sfuggito nulla. Ci sentiamo di raccomandarlo a tutti gli italiani che vogliono scoprire Israele.
Yair parla anche molto bene il francese e l'inglese.
Il viaggio è bellissimo e interessantissimo sotto ogni punto di vista, ovvio che non si esaurisce tutto in così poco tempo. Israele, nonostante sia un paese di piccole dimensioni, racchiude in sé tante cose da vedere e su cui riflettere.
Il nostro giro ha toccato le tappe principali: Gerusalemme, con le sue attrattive compreso il Museo d'Israele dove sono esposti i rotoli di Qumran e il fantastico plastico dell'antica Gerusalemme, Betlemme, Masada e il Mar Morto, Cana, Monte Tabor, Tiberiade e il lago, Tzafet (città cabalistica, una delizia), Akko (Acre), Haifa, Cesarea e Tel Aviv.
Posso solo dire che Israele merita più di un'unica veloce visita, ci torneremo.
Shalom
(visita di novembre 2012)".

Friday, March 28, 2014

"Yair Nabet guida completa" (recensione settembre 2013)

Ecco una recensione che ho ricevuto:

"Ho prenotato un tour in Israele tramite un tour operator italiano, il cui corrispondente israeliano ha affidato il nostro gruppo composto da cinque persone a Yair Nabet, guida locale che si esprime in un italiano fluente come pure in inglese, francese e naturalmente in ebraico.

Yair ci ha condotti alla scoperta del paese, non solo con spiegazioni sempre accurate ed esaurienti dal punto di vista storico, geografico, politico e religioso (come la destinazione richiede), ma anche in senso letterale, in quanto abbiamo comodamente trovato posto sulla sua Mercedes Viano (che può accogliere sei passeggeri + conducente, oltre ai relativi bagagli).

Il nostro tour è partito da Tel Aviv e con Yair nel corso di una settimana abbiamo visitato Jaffa, Cesarea, Acri, il Monte delle Beatitudini e la regione di Tiberiade, Cafarnao, Tzfat, Nazareth, la valle del Giordano, Beit She'an, Qumran, Masada, il Mar Morto, Gerusalemme (per citare solo alcuni punti d'interesse: la Città Nuova, il museo d'Israele, il Getsemani, la Città Vecchia, il Muro Occidentale, la Spianata delle Moschee) ed abbiamo assistito al suggestivo spettacolo Sound & Lights alla Torre di David. Yair ci ha accompagnato anche durante l'intensa e toccante visita allo Yad Vashem.

I siti interessanti e la suggestiva natura d'Israele sono ricchissimi: una settimana non è sufficiente per visitare l'intero paese, ma è abbastanza per comprenderne l'essenza e desiderare tornarci; la nostra guida inoltre è stata estremamente disponibile, inserendo quando possibile tappe aggiuntive lungo il percorso.

Ringrazio Yair per la grande competenza, la puntualità, l'attenzione e la piacevole compagnia che è stato per noi.

Francesca Strada"